Vai direttamente ai contenuti della pagina
Caprino Città d'Arte
 
venerdì 20 settembre 2019

*** MENU VOCI PRINCIPALI ***


 
Sei in: Home ->  Notizie e Servizi  ->  News  ->  news 


Caprino al 9º posto nella classifica del benessere


05/06/2011

Ma come si è arrivati a questo risultato? «L’analisi - spiega Michele Bacco del Centro studi Sintesi, che ha realizzato la ricerca “La classifica dei borghi felici” - è stata affrontata in due fasi. Partendo dagli 8.100 comuni italiani, in una prima fase è stata effettuata una scrematura attraverso una serie di 20 parametri e comunque rispettando il criterio che la popolazione fosse superiore ai 3mila abitanti. Questa cernita ci ha portato a selezionare 260 comuni».
A questo punto è doverosa una precisazione: i venti indicatori utilizzati dal Centro studi Sintesi sono quelli legati alla qualità della vita in versione Stiglitz-Fitoussi, cioè qualcosa che tende a superare l’ormai sessantenne e acciaccato Pil (Prodotto interno lordo, cioè un indicatore basato soprattutto sul reddito) sostituendolo con il più giovanile e accattivante Bil (benessere interno lordo). Quindi, spazio alle variabili del benessere economico e sociale, all’ambiente, agli indicatori di felicità. «Nel concreto - aggiunge Bacco - per ciascun indicatore sono stati esclusi gli outlier (ovvero comuni con valori troppo alti o troppo bassi nelle variabili considerate), eliminando in questo modo le realtà territoriali che verosimilmente apparivano “poco sostenibili” sotto il profilo delle tematiche ispiratrici della qualità della vita».
A questo punto - ecco la seconda fase - i 260 piccoli comuni sopravvissuti «sono stati analizzati sulla base di 49 indicatori suddivisi in otto aree tematiche: condizioni di vita materiali; istruzione e cultura; partecipazione alla vita politica; rapporti sociali; in/sicurezza; ambiente; attività personali e salute. Abbiamo utilizzato i dati riferiti all’ultimo anno disponibile e le principali fonti statistiche, dall’Aci all’Istat. Il peso degli indicatori è stato quindi valutato sulla base dell’area territoriale di riferimento della fonte, applicando un peso inversamente proporzionale all’ampiezza dell’area di riferimento del dato. Infine, per aggregare i diversi risultati ogni variabile è stata sottoposta a un processo statistico di standardizzazione».

Errore di run-time di Microsoft VBScript error '800a0035'

Impossibile trovare il file

/pagina_news.asp, riga 186